Archivi categoria: Opzioni Binarie Bonus

Consob e opzioni binarie: la lista nera dei broker da evitare

La Consob pubblica una nuova lista nera dei broker di opzioni binarie da evitare assolutamente. Ecco gli intermediari truffa individuati dalla Consob.

La lista nera della Consob dei broker di opzioni binarie si arricchisce.

L’organismo di controllo dei mercati in Italia, la Consob, mantiene gli occhi puntati su molti broker di opzioni binarie, dopo che altre autorità a livello europeo hanno aumentato l’impegno contro gli intermediari “truffa”.

La Consob ha da poco rilasciato una nuova lista nera di diversi broker di opzioni binarie, affermando che le società in questione non sono autorizzate a fornire servizi o ad effettuare attività di investimento in Italia.

I broker di opzioni binarie Binary Brokerz, Evolution Trade e Gmi Bq Ltd sono tra i broker compresi nella lista nera della Consob, la quale raccomanda agli investitori italiani di evitare il trading tramite questi intermediari.

Alcuni di questi broker di opzioni binarie sono stati elencati come “truffe commerciali” da parte di altri regolatori finanziari europei. Questo è il motivo per cui la Consob raccomanda con gli investitori italiani di controllare i suoi registri prima di depositare qualsiasi fondo ad un broker, soprattutto se il relativo intermediario utilizza tecniche di marketing molto aggressive.

La Consob spiega che alcuni broker presenti nella lista nera mancano non solo delle licenze o autorizzazioni necessarie per operare in Italia, ma sono anche ritenuti una truffa poiché offrono dei programmi fraudolenti ad alto rendimento.

Questa è la terza azione del genere compiuta dalla Consob in meno di due settimane, il che riflette la maggiore attenzione del regolatore italiano contro i broker di opzioni binarie non regolamentati.

Tuttavia, l’Italia è ancora in dietro: altre autorità europee hanno recentemente preso dei seri provvedimenti per limitare le attività di alcuni broker di opzioni binarie al fine di arginare il flusso delle società non regolamentate e non conformi. Tali provvedimenti hanno lo scopo di creare un ambiente sempre più ostile che impone norme severe, come ad esempio il divieto della pubblicità on-line imposto ai broker di opzioni binarie in Francia.

Broker opzioni binarie: la lista nera dei broker da evitare (dicembre 2016)
Euroinrete Merchantshare
Profitmaximizer.com
Dsmg Ltd
Europe Ridge Eood
Evolution Trade Lp
Revolution Markets Lp
International Partners
Gmi Bq Ltd
Recyclix Sp. Z.o.o.
Pel Ltd. e Kakao Ltd
Lm Swiss Group Ltd
Bauer Ferienwohnrechte Gmbh
MarketsTheWorld Limited
finalalgo.com
europroftrader.com
trading30elode-it.com – trading30elode-ita.com
Segnalate dalla Fca

Ernst Hofsetter Asset Management
Westburn Finance
Reinhard Hofer International/Reinhard Hofer Venture Partners
Novostar Finance Co Ltd
Totally Money
Stockscall.com;
Solidary Markets Fx
Netmark Consultores en Soluciones e Innovacion Sl
fb-one
clickbanca.es.
Segnalata dalla Afm

Orix Capital Trading
Kyburg Financial Gmbh
Blue Print Investment;
Godhand Fund Management
Segnalate dalla Fma

Atlantic Global Asset Management Sa
Drukenmiller Investment Services
Segnalate dalla Sfc

Tharapatong Limited
Softbank Cibc International
Thornwood Financial
Lexus Group
Hc Capital Asia
Global Future City Holdings (Hong Kong) Company Limited
Global Future City Holding Inc
Kings View Capital Advisors
Kaufman Capital Management
Somerset Capital Limited
Mitsui Credit Global
Resona Corporate Partners
Franklin Transfer Services
Segnalate dalla Knf

Dom Maklerski Pekao
Aforti Securities Sa
Nuntius Chrimatistiriaki Anonimos Eteria Parochis Ependitikon Ipiresion Sa Oddział w Polsce

Opzioni Binarie: cosa si intende con questo termine

Trattandosi di un prodotto finanziario sul quale puntare soldi, che possono essere anche perduti come in ogni forma di investimento, sarebbe importante approfondire meglio per capire realmente cosa vuol dire investire in Opzioni Binarie

Comprendere il concetto di Opzioni Binarie non è del tutto semplice soprattutto per i tanti trader che si affacciano per la prima volta in questo mondo. In rete si trova un po’ di tutto, da siti informativi a forum di vario genere; e spesso quello che si trova non corrisponde a verità. Informazioni generiche, non approfondite, assolutamente superficiali se non del tutto fuorvianti. Trattandosi di un prodotto finanziario sul quale puntare soldi, che possono essere anche perduti come in ogni forma di investimento, sarebbe invece importante approfondire meglio per capire realmente cosa vuol dire investire in Opzioni Binarie. Immaginiamo di potere acquistare un diritto, e non un obbligo quindi, di poter fruire di un bene pagando una cifra come compenso a chi andrà a vendere l’opzione per vendere o comprare il bene stesso. In parola ancora più semplici, con le Opzioni Binarie si va a sottoscrivere una sorta di contratto tra chi vende l’opzione e chi la acquista: il primo ricava una somma di denaro dalla vendita, come ovvio.

Chi acquista l’opzione invece acquisisce la possibilità di poter comprare o vendere ad una data stabilita lo strumento sottostante e ad un prezzo indicato la stessa opzione: che poi può essere uno strumento sottostante di varia natura; quindi azioni, obbligazioni, materie prime, valute o altro. Gli strumenti derivati vedono infatti il loro valore legato a quello di altri strumenti finanziari. Investire in Opzioni Binarie vuol dire quindi andare a puntare su prodotti derivati effettuando una previsione. Scelto l’asset su cui puntare, si indica la data entro la quale poter esercitare il diritto sull’opzione e si effettua una previsione su quello che sarà il prezzo dell’asset una volta raggiunta quella scadenza temporale. Il valore sarà aumentato? Viceversa, sarà salito?

Un meccanismo piuttosto semplice. Ecco perché si parla di investimento facilitato, forse più facile da sperimentare di persona che non da spiegare. Perché nell’investimento in Opzioni Binarie si va soltanto a indicare se il prezzo di uno strumento finanziario derivato scelto sale o scende rispetto a quello di acquisto. Ci sono Opzioni Binarie la cui scadenza è dopo pochi secondi; altre che scadono dopo un paio di minuti; altre ancora che durano ore. La scelta è del trader che può accedere allo strumento per mezzo di piattaforme apposite che si trovano sul web e che prendono il nome di broker online.

Capire come va il mercato non è per niente facile e richiede esperienza in materia; uno degli strumenti a disposizione dei trader è l’analisi tecnica, ovvero la consultazione dei grafici tramite la quale si possono analizzare le tendenze dei prezzi sul mercato. È importante quindi affinare la conoscenza e la familiarità con questi strumenti per andare poi a tentare di mettere in pratica strategie efficaci di investimento.

L’Italianews è un notiziario telematico indipendente (e totalmente gratuito) in cui vengono trattati i fatti più importanti del giorno che accadono in Italia e nel Mondo. Crediamo che la libera informazione sia il miglior modo per scuotere le coscienze, e noi siamo liberi…

Dalle opzioni binarie ai buoni fruttiferi postali, tutti i possibili investimenti

Risparmiare, investire, guadagnare. Uno schema difficile da rispettare in qualsiasi momento, soprattutto in un periodo di crisi.

Per molte famiglie il punto più difficile è già il primo, visto che l’aumento del costo della vita media non è stato seguito da un aumento dei salari, come riassunto nella tabella sui rincari delle tariffe pubblicata da Finanza.com. Chi però fosse in grado di mettere da parte una discreta somma potrebbe provare a far fruttare i propri sacrifici con qualche mossa azzeccata. Attenzione, è fondamentale sottolineare fin da subito che per gli investimenti è bene che si utilizzino i soldi in più, perché con ogni ipotesi la percentuale di rischio c’è. Alta in alcuni punti, sopportabile in altri. Ma la stessa parola investimento comprende in sé la possibilità di perdere tutto. Dipende da dove e come si spende il denaro.

Il metodo meno rischioso è costituito dai buoni fruttiferi postali. L’investimento è sicuro, ma a lungo termine. L’attesa per avere un guadagno considerevole è spesso decennale, avendo come fattore positivo il bassissimo rischio di perdere tutto. Un discorso simile vale per i conti deposito, a loro volta poco impegnativi ma non particolarmente remunerativi. Investire il proprio denaro in Buoni Ordinari del Tesoro significa già entrare con più convinzione nel mondo del mercato, sebbene mantenendo una percentuale di pericolo contenuta. Ovviamente per riuscire a fare il colpaccio bisogna avere tanto denaro o tanta abilità. Magari un pizzico di fortuna, che non guasta mai.

L’investimento più praticato riguarda il mercato immobiliare, che permette da sempre di impegnare somme anche importanti con la certezza di averne una rendita. Fondamentale seguire gli andamenti e il flusso di questo tipo di mercato per evitare di comprare un appartamento lussuoso e farlo cadere in disuso. Per chi non ha molto denaro a disposizione ma è dotato di buone conoscenze in determinati settori, il collezionismo può essere un investimento redditizio. Il difetto è che in genere si tratta di un’attività a lungo termine, specie se si parte dal basso. A volte persino vecchi fumetti, cd e oggetti acquistati presso mercatini dell’usato possono portare a plusvalenze. Per riuscire nell’acquisto giusto bisogna essere esperti e saper trattare nella fase di compravendita. Per chi non ha capitali da investire l’inizio può essere stentato, e la strada per il collezionismo d’arte è molto complicata.

Non resta che valutare infine i settori più rischiosi nel campo degli investimenti. Come tali, possono portare alla perdita come al guadagno di grosse cifre in un lasso di tempo limitato. Tutto spetta al senno e all’abilità dell’investitore. È il caso delle opzioni binarie, uno dei modi più semplici per entrare nel mercato azionario ma non per questo meno efficaci. Attenzione però ad affidarsi ai giusti broker, se si vogliono evitare brutte sorprese, come spiega un approfondimento di Eotrading. Nel campo delle opzioni binarie bastano pochi minuti per veder crollare il capitale investito, trasformando il sogno in un incubo. In questo caso le skill possono aiutare. Decisiva la scelta giusta tra il “put” e il “call”, che fa la differenza tra il buon guadagno e la spiacevole perdita.

L’investimento si trasforma così in un azzardo, ed è proprio il mondo del gambling l’ultima alternativa da prendere in considerazione. Il rischio di finire “broke” esiste solo per chi non sa controllare il proprio denaro con il sistema del bankroll, adottando una strategia troppo aggressiva. Dalle slot machine alla roulette, il colpo di fortuna improvviso può arrivare per chiunque. Giochi come il poker invece prevedono la vincita o la perdita contro avversari umani e non il banco, lasciando un margine spiccato alle skill del giocatore. Un caso alla Chris Ferguson, in grado di passare da 0 a 10.000$ in 18 mesi su un sito di poker online, è limitato a un genio della matematica. Con più pazienza, costanza e il superamento della varianza però ogni player esperto può avere la meglio sugli altri e trarre un buon profitto. Si tratta anche qui di un investimento a lungo termine, sia chiaro. Puntare tutto subito, più che una scommessa, è una follia. Spesso il modo migliore per perdere soldi risparmiati con fatica.

Le differenze tra le opzioni binarie e gli altri mercati finanziari

Per questo il numero di cittadini che investe con le opzioni binarie è in costante crescita, con la consapevolezza che un bravo broker ha maggiori possibilità di portare a un bilancio attivo.
Intanto la differenza sostanziale tra le opzioni binarie e gli altri mercati è la scadenza. Le prime hanno una loro risposta dal mercato nell’arco di breve tempo, a volte uno o due minuti. Le altre opzioni di mercato invece sono un’incognita riguardo il payout, con la possibilità del crollo sempre dietro l’angolo. Negli investimenti una componente essenziale è sapere quando ritirare il proprio denaro, realizzando un guadagno o una piccola perdita. Il valore dell’investimento è determinato dalla fluttuazione del mercato, che stabilisce se un acquisto è stato vantaggioso o meno. Con le opzioni binarie invece ci sono due possibilità, “Call” e “Put, previsione di un aumento o di un ribasso del prezzo di mercato. Una previsione azzeccata porta un “in the money”, un errore un “out of the money”. E così via numerose volte, perché con le opzioni binarie si prevedono fluttuazioni di mercato con scadenze di un minuto o due, in alcuni casi poco più.
Di sicuro il consiglio migliore per chi investe nelle opzioni binarie è investire in un mercato in cui si sente ferrato. Meglio ancora se è davvero ferrato nel mercato in questione, con una certa esperienza alle spalle. Come ogni azzardo (perché di questo si tratta, per quanto dipendente dalla capacità di previsione di un investitore), il successo risiede nel prendere la decisione giusta al momento giusto. E per saperlo fare serve averne viste tante, aver capito come affrontare ogni situazione e trarne vantaggio. Ma soprattutto, serve avere il broker giusto. Perché è vero che la percentuale di guadagno può essere molto alta, da rendimento fino al 70%. Con tanti indici a disposizione, per di più.
Con il broker sbagliato la percentuale di rischio aumenta, e l’ago della bilancia pende con decisione verso la perdita. In molti si affidano a corsi e tutorial su internet, ma riconoscere i broker più affidabili è piuttosto semplice. Sono quelli che sono controllati in termini di sicurezza e rispetto delle regole stabilite, contrassegnati da almeno uno dei quattro marchi internazionali, a seconda del dominio di provenienza. Per l’Italia il marchio della sicurezza è il Consob, che indica la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Essere registrati a quest’albo per un broker è garanzia di qualità. Per l’Europa la possibilità è doppia, con la direttiva Mifid (“Markets in Financial Instruments Directive”) e l’ente Cysec, il “Cyprus Securities and Exchange Commission”.

Per quest’ultimo il livello di notorietà raggiunto con il tempo è esso stesso garanzia di controlli serrati e successo assicurato. Per gli investitori assennati, in ogni caso. Il massimo livello di affidabilità è però garantito dalla Financial Conduct Authority (FCA), il controllo più serrato e quindi ritenuto migliore. Un broker contrassegnato da questo marchio può far dormire sonni tranquilli agli investitori, accompagnati dal meglio che può offrire il settore.

24Option: recensione e opinioni sul miglior broker di opzioni binarie, è sicuro?

24Option è uno storico broker che opera all’interno del mondo delle opzione binarie. Quando si parla di trading online, soprattutto in Italia, viene in mente 24Option. La sua fama è diffusa così come le recensioni e le opinioni dei trader che usano o hanno usato questa piattaforma. L’affidabilità e la sicurezza sono le prime caratteristiche che si cercano in un broker perché con il trading online si investono soldi veri e il rischio di venir truffati è alto. 24Option è all’altezza della sua fama? Offre veramente servizi di qualità, sicuri e dall’elevato rendimento? Scopriamolo insieme.

Quali sono le possibilità che offre 24Option?

Il broker 24Option è un intermediario finanziario che permette, tramite la sua piattaforma, di fare trading online con strumenti chiamati “opzioni binarie”. Sono prodotti finanziari derivati che gli investitori usano per speculare sui mercati finanziari. Il loro valore dipende da un altro strumento che viene detto asset sottostante e può essere un’azione, una valuta, un indice o una materia prima. Il trader può giocare sia al rialzo che al ribasso. In quest’ultimo caso il guadagno arriva nel momento in cui la borsa e le quotazioni dei prezzi scendono.

Tramite la piattaforma di 24Option, quindi, si può investire con l’obiettivo di speculare e poter ottenere grosse cifre in poco tempo, anche in 60 secondi. I prodotti da acquistare sono titoli azionari, indici di borsa, valute, materie prime come oro, argento e petrolio. Comprando opzioni binarie, con 24Option si può guadagnare in media l’80% su ogni singola operazione chiusa positivamente.

Un vantaggio delle opzioni binarie è l’investimento di micro-capitali. 24Option permette di creare un account e di aprire un conto con un capitale di soli 250 euro. Dopo aver effettuato questi due semplici passaggi, sulla piattaforma verranno visualizzati i sottostanti e i tipi di opzioni binarie a disposizioni per il trading. Selezionando, poi, il tipo di opzione, il sottostante e la scadenza desiderata si aprirà il grafico con la quotazione in tempo reale. Ad ogni opzione scelta corrispondono due possibilità ed è a questo punto che entra in gioco l’abilità del trader e una minima conoscenza del mondo finanziario.

Abbiamo approfondito la conoscenza del Broker 24Option, non rimane che indagare più a fondo e scoprire, tramite le recensioni, se questo intermediario finanziario offre la sicurezza e l’affidabilità richiesta da ogni trader.

24Option: ecco le recensioni ad oggi, 14 gennaio 2017

Le statistiche indicano 24Option come uno tra i broker più diffusi in Europa. Hanno rilevato nei trader europei una fiducia circa la sicurezza, l’affidabilità e la convenienza offerta da 24Option. Da cosa deriva questa recensione positiva? I clienti, innanzitutto, si sentono garantiti mentre vivono un’esperienza di trading completa sotto tutti gli aspetti possibili. Questa “protezione” ha a monte il rispetto delle normative stringenti imposte dalla direttiva comunitaria MIFID, il cui scopo è la tutela del risparmiatore e dell’investitore.

Altra caratteristica, che è un indice molto importante per una valutazione positiva da parte di un trader, sono i rendimenti tra i più alti tra le varie piattaforme che trattano opzioni binarie. Basta pensare che le classiche opzioni top down possono far ottenere un rendimento potenzionale dell’88% per ogni operazione che viene chiusa con successo.

Diverse opinioni elogiano la semplicità di utilizzo e l’esperienza intuitiva che si vive con 24Option. Sulla piattaforma sono, infatti, disponibili una serie di manuali, guide, video, tutorial che i trader meno esperti possono consultare per capire come si usa 24option e soprattutto come fare trading con le opzioni binari. L’offerta di una formazione per i principianti non può che far aumentare le recensioni positive.

Molti clienti hanno molto apprezzato la nuova piattaforma professionale integrata a barre e a candele, che dà la possibilità di cambiare timing e di inserire indicatori tecnici ma soprattutto ha colpito nel segno la Partnership di 24Option con una delle storiche squadre di calcio italiane, la Juventus Football Club.

Risulta difficile trovare pecche sull’utilizzo di questo broker. Cercando a fondo, qualche trader ha notato come l’ammontare dell’investimento minimo per transazione di 24 dollari/euro sia poco competitivo rispetto ad altri broker binari (che arrivano al dollaro), ma ciò è veramente un dettaglio che nulla toglie all’affidabilità in continua crescita che i trader rinvengono in 24Option.